L’alimentazione è un fattore determinate per le nostre difese immunitarie?

Oggi capiremo insieme quanto quello che mangiamo può contribuire alla nostra salute.

Come possiamo rafforzare la nostra attivazione immunitaria innata e se davvero l’alimentazione è un fattore determinante per le nostre difese immunitarie.

Per rispondere a questa domanda il punto migliore da cui partire sono i fattori di rischio delle principali cause di morte nei Paesi in via di sviluppo e di quelli sviluppati come il nostro (il cosiddetto stile di vita occidentalizzato).

Stile di vita “occidentale” e malattie non trasmissibili

Nei Paesi in via di sviluppo le principali cause di morte sono largamente riconducibili a: malattie diarroiche, HIV/AIDS, infezioni polmonari, e malnutrizione.

Tutte cause riconducibili a: scarsa igiene, fonti d’acqua contaminate e sesso non protetto.

Infatti si è visto in molti di questi Paesi che la costruzione di migliori infrastrutture idriche unite ad un’educazione sanitaria adeguata ha drasticamente diminuito il tasso di mortalità dovuto da queste malattie.

Quindi dopo questa breve analisi sui Paesi in via di sviluppo possiamo dire (riassumendo) che qui le principali cause di morte sono da imputare a malattie trasmissibili.

Mentre nei Paesi sviluppati (come Svizzera, Italia o tutta l’UE) i principali fattori di rischio sono da imputare a malattie non trasmissibili.

Questi affliggono a tutti i livelli la nostra società, e rintracciare le cause di tali malattie è apparentemente più complesso.

Come hai letto dal titolo di questo paragrafo lo stile di vita “occidentale” è (come hanno scoperto molti studi e ricerche) uno dei principali fattori di rischio di queste malattie.

Sì ok, ma perché lo stile di vita “occidentale” è uno dei principali fattori rischio? Il nostro stile di vita può innescare processi infiammatori che possono sfociare in una serie di disturbi metabolici cronici, in particolare obesità, T2DM, malattie cardiovascolari, neurodegenerative e malattie autoimmuni.

L’alimentazione è il fattore più determinate

L’alimentazione è il fattore più determinate

Tra tutti i comportamenti che compongono il nostro stile di vita, l’alimentazione è quello più determinante, negli ultimi decenni si è visto un aumento del consumo di: alimenti trasformati, cibi fast food, alimenti industrializzati già pronti, snack e bibite zuccherate, ai quali mancano fibre, vitamine e minerali e in parallelo un amento di malattie non trasmissibili.

Possiamo concludere, quindi, che un consumo a lungo termine di questa “nuova dieta occidentale” può influenzare la nostra fisiologia e salute.

Promuovendo l’aumento del peso, cambiamenti patologici nei lipidi e nel nostro metabolismo energetico, così come un’attivazione disfunzionale del nostro sistema immunitario, conosciuta come sindrome metabolica.

Cos’è la sindrome metabolica?

La sindrome metabolica è la co-esistenza di diversi fattori di rischio noti, come:

  • Obesità addominale
  • Resistenza all’insulina
  • Iperglicemia
  • Ipertrigliceridemia
  • Diminuzione del colesterolo (buono) HDL
  • Ipertensione e invecchiamento

Causati da disturbi immuno-metabolici.

Cos’è la sindrome metabolica?

Essi sono le principali cause dello sviluppo di alcuni disturbi metabolici, che con il passare del tempo portano all’insorgere di malattie non trasmissibili.

Questi fattori uniti a una maggiore esposizione all’inquinamento atmosferico e allo stress possono alterare la normale funzionalità del nostro sistema immunitario e quindi portare all’insorgere di malattie non trasmissibili.

Come l’alimentazione può influenzare il nostro sistema immunitario?

Sebbene la nostra dieta occidentale sia molto ricca (anche purtroppo di: zuccheri raffinati, sale, farina bianca, carni lavorate, grassi animali purificati e additivi alimentari) contiene basse quantità di fibre, vitamine, minerali ed altri nutrienti di origine vegetale come gli antiossidanti.

Oltretutto la nostra regolare alimentazione è particolarmente densa di calorie, il che porta ad avere un aumento della glicemia (zuccheri nel sangue), questo fa innalzare l’insulina e di conseguenza il deposito di sostanze nutritive sottoforma di tessuto adiposo (grasso sottocutaneo).

Parliamo del microbiota intestinale

Hai già sentito parlare di microbiota intestinale? Sai cos’è?

Il microbiota intestinale è la popolazione batterica del nostro intestino (batteri buoni che aiutano il suo naturale funzionamento).

Si ma questo cosa c’entra con le nostre difese immunitarie? Devi sapere che il 70% delle nostre difese immunitarie risiede proprio nell’intestino e un microbiota equilibrato è il primario indicatore di un corretto livello immunitario.

Secondo te da cosa mantiene il nostro microbiota intestinale equilibrato? Sì, hai ragione la nostra alimentazione!

La risposta, però, tecnicamente non è del tutto esaustiva, in quanto l’alimentazione è il fattore principale, ma il nostro microbioma intestinale è modellato da numerosi altri fattori tra cui:

  • interventi medici
  • condizioni socio-economiche
  • sesso, età, peso corporeo
  • storia medica
  • sonno e esposizione allo stress
  • fumo e consumo di alcool

Ti abbiamo appena detto che l’alimentazione è il fattore principale perché è stato dimostrato che un’alimentazione tipicamente occidentale ha creato nel lungo periodo una serie di disbiosi intestinali (termine medico che definisce uno squilibrio microbico o disadattivo) con una crescita del carico dei batteri patogeni, influenzando negativamente il sistema immunitario e facendo insorgere malattie metaboliche o sensibilizzando il corpo alle allergie.

In conclusione, l’alimentazione è un fattore determinate per le nostre difese immunitarie?

Oggi abbiamo voluto dare risposta ad una domanda che ci assillava da un po’ di tempo, ma l’alimentazione è un fattore determinate per le nostre difese immunitarie?

Come hai potuto vedere la nostra alimentazione può modificare qualitativamente e quantitativamente l’ecosistema microbiotico intestinale, che influendo negativamente sul sistema immunitario e contribuendo allo sviluppo di malattie infiammatorie croniche.

Il consiglio, anzi più che consiglio è un “tieni sempre ben in mente”, che vogliamo darti è quello che le classiche diete occidentali (quella che probabilmente stai seguendo anche tu ora) favoriscono, molte volte, un rapido aumento del peso rispetto a diete più equilibrate.

Inoltre, Diversi ingredienti all’interno di queste possono causare reazioni infiammatorie del sistema immunitario.


Fonti:

Imamura et al., 2015; Monteiro et al., 2013

Lo´ pez-Otı´n et al., 2016; Orru et al., 2017

Mozaffarian, 2016

Atkinson et al., 2008

Arumugam et al., 2011

Buc, 2013; Wright et al., 2011

Bhupathiraju et al., 2014

https://doi.org/10.1016/j.immuni.2019.09.020

Tabella dei Contenuti