Perché è importante respirare bene

La vita frenetica che viviamo quotidianamente, i problemi, le ansie e lo stress (riassumendo il nostro stile di vita) possono rendere il nostro modo di respirare costantemente disfunzionale.

Ma perché è importante respirare bene? È una cosa utile alla nostra salute?

Abbiamo già centrato il punto fondamentale di questo articolo: respirare bene è essenziale per la nostra salute, infatti una corretta respirazione ci permette di espellere correttamente la CO2 e quindi di smaltire gli acidi volatili prevenendo una possibile acidosi metabolica subclinica.

I benefici di una corretta respirazione però non sono solamente questi, anzi il respiro agisce anche sulla nostra postura e sulle nostre emozioni!

Cosa significa respirare correttamente?

In questo articolo non ti diremo solo perché è importante, a livello di salute, respirare correttamente ma anche come poterlo fare e qual è l’errore più comune che viene fatto.

La maggior parte delle persone che non respira correttamente è in ipoventilazione cronica, ma cosa significa?

Perché è importante respirare bene | Swiss Natural Med

Quando il nostro corpo non riceve la corretta quantità di ossigeno e parallelamente non espelle in modo corretto l’anidride carbonica mette in atto una strategia chiamata “ipoventilazione compensatoria” e cioè aumentano il numero di respiri al minuto (dalle 12 alle 18 volte), ma si respira in modo superficiale (cioè utilizzando solo 1/6 della capacità polmonare).

Come possiamo capire se siamo in ipoventilazione?

Puoi fare un semplicissimo test: appoggia una mano sulla pancia e respira normalmente, se inspirando non senti la pancia gonfiarsi, quasi sicuramente utilizzi una respirazione fisiologicamente scorretta: utilizzi principalmente il torace.

Normalmente si dovrebbe inspirare utilizzando il diaframma ed espirando passivamente sfruttando l’elasticità del torace.

Devi sapere che, in realtà, è il più importante muscolo respiratorio.

Una respirazione profonda e completa non è situata solo a livello toracico, questo vorremmo sia chiaro, ma avviene utilizzando l’addome spingendo il diaframma verso il basso.

Questo tipo di respirazione ha un ritmo di circa 5/10 atti respiratori al minuto, essa è lenta e produce anche un piacevole effetto “collaterale”, cioè quella di calmare.

Stai respirando bene?

Fai il test “pausa-controllo” pensato dal Dott. Buteyko per misurare la tua condizione respiratoria.

Devi sapere che quando respiri in modo corretto introduci nei tuoi polmoni dai 4 ai 6 litri di aria al minuto.

Per testare la tua capacità polmonare non servono grandi macchinari, avrai solo bisogno di una sedia e di un orologio con la lancetta dei secondi o del timer del tuo smartphone.

Il test si svolge in 4 fasi:

  1. Siediti comodo su una sedia con lo schienale dritto
  2. Rilassati ed espira normalmente
  3. Inspira ed espira normalmente, dopo aver espirato tappate il naso con le dita e tienilo chiuso
  4. Tieni anche la bocca chiusa e conta quanti secondi puoi aspettare senza avvertire disagio per la mancanza d’aria
Perché è importante respirare bene TEST pausa-controllo | Swiss Natural Med
Ecco come fare il test “pausa-controllo”

Nota bene! Non sforzarti troppo. L’esattezza del test dipende dal fatto che ti fermi prima di raggiungere la soglia di un vero disagio.

In conclusione

Vogliamo concludere questo articolo indicandoti i risultati del test “pausa-controllo”, ma sai perché ha questo nome? Perché il numero di secondi che trascorre prima che senti la netta esigenza di dover nuovamente inalare è detta pausa-controllo.

Ma ora basta indugi, ecco i risultati:                  

  • 50-60 secondi di pausa-controllo indica che sei in eccellente salute e la tua respirazione è ottimale
  • Meno di 25 secondi significa che c’è qualcosa da migliorare, non hai ancora nessuna particolare patologia. Ti consigliamo vivamente di adottare urgentemente delle misure preventive come esercizi di respirazione per “imparare” a respirare correttamente e profondamente
  • Se, invece, il tuo test non supera i 10 secondi hai un serio problema di iperventilazione, probabilmente soffri di asma o hai qualche patologia respiratoria che già si è manifestata. Il nostro consiglio, anche in questo caso, è quello di iniziare a fare esercizi di respirazione per costringerti a respirare profondamente

Hai capito perché è importante respirare bene? E tu hai fatto il test com’è la tua respirazione?


Fonti:

Test “pausa-controllo” del Dott. Buteyko

Tabella dei Contenuti